Zia Lidia Social Club – L’intrusa

Ospite: Maurizio Braucci (co-sceneggiatore)
Regia, riprese e montaggio di Maurizio Venturiero
Animazioni e Grafica Gabriella De Crescenzo
Produzione video EdonèFilms

L’insulto di Leonardo Di Costanzo
Sinossi: Giovanna è la fondatrice del centro “la Masseria” a Napoli, luogo di gioco e creatività al riparo dal degrado e dalle logiche mafiose. Ed è proprio alla Masseria che, con i suoi due figli, cerca rifugio Maria, giovanissima moglie di un camorrista arrestato per un efferato omicidio. Maria rappresenta tutto quello da cui le madri dei bambini che frequentano il centro stanno cercando di fuggire, e Giovanna si trova così di fronte ad una scelta: Maria, l’intrusa, va accolta o allontanata? Chi va difeso, il gruppo o chi – senza dirlo – chiede l’ultima possibilità di sfuggire ad una vita già scritta?

Annunci

Caselle Film Festival 2017

 

Riprese e Montaggio: Maurizio Venturiero

Grafica video e assistente regia: Gabriella De Crescenzo

Il festival: Il CFF è un festival dedicato agli audiovisivi a tema ambientale e naturalistico. Si propone di raccogliere le immagini più interessanti e di premiare gli sforzi ed il talento dei giovani, ma non solo, che investono la loro energia nel raccontare il verde che ancora ci circonda. Il Festival attraverso l’arte cinematografica ha come obiettivo quello di porre l’attenzione su ciò che accade nel nostro mondo, con particolare riferimento a tutto ciò che oggi è ambiente. Luogo di denuncia e riflessione: il cinema sull’ambiente inteso come mezzo di comunicazione internazionale, confronto oltre che contenitore di critica, sviluppo e promozione. Mai come oggi, in particolare nella nostra regione nasce l’obbligo di pubblicizzare, sostenere, reclamizzare “materiale” che possa spingerci alla riflessione, che possa farci fermare a pensare su tutto quello che ci circonda. Ambiente rubato, ma anche riconquistato. Come spazio fisico ma anche spirituale. Le pellicole devono tracciare un inconsueto percorso che prende le mosse “dalle opere di denuncia e dalla testimonianza di uomini e donne coraggiose impegnate nella difesa dei propri territori, per arrivare alla proposta di nuovi modelli di vita sostenibili o all’ipotesi di terribili scenari futuri”. I film del festival dovranno seguire principalmente due criteri: grande attenzione alle opere di ’casa nostra’ e alle storie di finzione, cercando di affiancare al cinema del reale, il documentario, che finora è stato il ’portavoce ufficiale’ delle istanze ambientali. Il Festival si tiene a Caselle in Pittari in Provincia di salerno, incantevole cornice paesaggistica, storica, culturale e naturalistica nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano sulle risorgenze del fiume Bussento. Grandi protagonisti del cinema nazionale parteciperanno alla kermesse, incontreranno i giovani protagonisti dibattendo attivamente con loro dando preziosi consigli. ————————————————————————————-

The CFF is a festival dedicated to audiovisual in environmental and natural theme. It aims to collect the most interesting pictures and to reward the efforts and talent of the young, but not limited to investing their energy in telling the green that still surrounds us. The Festival through the art of film aims to focus attention on what is happening in our world, with particular reference to all that is now setting. Place of complaint and reflection: the environment cinema as a means of international communication, comparison as well as the critical container, development and promotion. Never before, in particular in our region comes an obligation to advertise, support, advertise “material” that can move us to reflection, that can make us stop to think about everything that surrounds us. Environment stolen, but also regained. As a physical space but also spiritual. The films must trace an unusual path that starts “from the works of denunciation and testimony of brave men and women engaged in the defense of their territories, to arrive at the proposed new sustainable models of life or the hypothesis of dire future scenarios” . The festival films will follow two main criteria: great attention to the works of ‘our home’ and fictional stories, trying to flank the real cinema, the documentary, which until now was the ‘official spokesman’ environmental concerns. The Festival is held in Caselle in Pittari, in the Province of Salerno, enchanting landscape setting, historical, cultural and nature in the heart of the National Park of Cilento and Vallo di Diano the resurgence of Bussento river. Great national cinema actors will participate in the festival, meet the young protagonists actively debating with them giving valuable advice.

CFF 2017 -Caselle Film Festival 2017 -serata finale

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2FCasellefilmfestival%2Fvideos%2F1098138803655301%2F&show_text=1&width=560

Il CFF è un festival dedicato agli audiovisivi a tema ambientale e naturalistico. Si propone di raccogliere le immagini più interessanti e di premiare gli sforzi ed il talento dei giovani, ma non solo, che investono la loro energia nel raccontare il verde che ancora ci circonda.

Il Festival attraverso l’arte cinematografica ha come obiettivo quello di porre l’attenzione su ciò che accade nel nostro mondo, con particolare riferimento a tutto ciò che oggi è ambiente.

Luogo di denuncia e riflessione: il cinema sull’ambiente inteso come mezzo di comunicazione internazionale, confronto oltre che contenitore di critica, sviluppo e promozione.

Mai come oggi, in particolare nella nostra regione nasce l’obbligo di pubblicizzare, sostenere, reclamizzare “materiale” che possa spingerci alla riflessione, che possa farci fermare a pensare su tutto quello che ci circonda.

Ambiente rubato, ma anche riconquistato. Come spazio fisico ma anche spirituale. Le pellicole devono tracciare un inconsueto percorso che prende le mosse “dalle opere di denuncia e dalla testimonianza di uomini e donne coraggiose impegnate nella difesa dei propri territori, per arrivare alla proposta di nuovi modelli di vita sostenibili o all’ipotesi di terribili scenari futuri”.

I film del festival dovranno seguire principalmente due criteri: grande attenzione alle opere di ’casa nostra’ e alle storie di finzione, cercando di affiancare al cinema del reale, il documentario, che finora è stato il ’portavoce ufficiale’ delle istanze ambientali.

Il Festival si tiene a Caselle in Pittari in Provincia di salerno, incantevole cornice paesaggistica, storica, culturale e naturalistica nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano sulle risorgenze del fiume Bussento.

Grandi protagonisti del cinema nazionale parteciperanno alla kermesse, incontreranno i giovani protagonisti dibattendo attivamente con loro dando preziosi consigli.

La partecipazione alla rassegna, l’ingresso alle proiezioni dei film ed agli eventi in programma sono gratuite fino ad esaurimento dei posti a sedere disponibili.

Castellarte 2017 – Avanti Pop – Batà ngoma

Partendo da Napoli, passando per Giamaica e Cuba per poi arrivare in Africa, il sound Afroreggaebeat trova spazio e voce attraverso i Batà Ngoma e riporta il mondo alla sua semplicità, calma lo spirito irrequieto dell’uomo di oggi. L’esperienza e la ricerca del percussionista Paolo Batà Bianconcini come turnista e come studioso del mondo Afroco-cubano e l’incontro con grandi musicisti ha dato vita ad un gruppo eclettico con al piano il maestro Andres Balbucea anch’egli grande turnista e interprete, al basso Rosario D’Alessio, alla batteria Luigi Casa, alle chitarre Marco Garofano, al sassofono Antonello Petrella e alla voce la principessa Fabiana Bia Manfredi.

(fonte: http://www.castellarte.it)

Produzione video EdonèFilms
https://edonefilms.com/

Riprese Live: Eraldh Richards
Riprese giornalistiche: Maurizio Venturiero
Montaggio: Maurizio Venturiero
Grafica e Animazioni: Gabriella De Crescenzo

http://www.castellarte.it

Castellarte 2017 – Avanti Pop – Michele Roscica

 

Michele Roscica è un artista di Napoli che al nome di one man band preferisce di gran lunga quello di uomo orchestra, perché gli sembra più vero, più verace, più vicino a sé. Quando il musicista e cantante incontra il mondo del teatro, nasce il personaggio del cantastorie. Il repertorio che propone, fatto di canzoni care sia ai bambini che agli adulti, è napoletano, ma non solo, Michele Roscica propone motivi classici, dalle arie dei film di Totò, ai motivi stranieri resi famosi da film cult, dalle canzoni della tradizione popolare a quelle più ricercate dell’etnomusicografia meridionale. Questo one man band dalla capacità unica di coinvolgere il pubblico, parla direttamente al cuore delle persone con i brani stampati nella memoria storica di ognuno. Grazie alla musica e alla grande esperienza di questo artista, nasce uno spettacolo che resta impresso, come un ricordo d’allegria e leggerezza, lasciando sulla bocca del suo pubblico le parole di Carmè Carmè.
(fonte: http://www.castellarte.it)

Produzione video EdonèFilms
https://edonefilms.com/

Riprese e montaggio: Maurizio Venturiero
Grafica e Animazioni: Gabriella De Crescenzo

http://www.castellarte.it

Preview Avanti Pop Castellarte – Little pony Live @Tilt

I Little Pony sono una street band italo americana nata tra le strade di Napoli. La voglia di sperimentare divertendosi è scevra da qualsiasi schema che ne possa definire il sound, figlio comunque di differenti influenze, dal rock al funk passando per il blues e una spruzzata di jazz. Da queste sperimentazioni è nata una scaletta di brani inediti con la quale hanno invaso le strade e i palchi dello stivale. Nel 2014 esce il loro primo album “We all fall down: strade,rane,principi e dame” per la Red plastic label di Pavia che cura anche l’uscita del singolo “Devo scappare”, seguito da un tour che impegnerà la band in varie città italiane, tra cui Roma, Milano, Napoli, Palermo. Tra le diverse esibizioni live, l’apertura dei Califone (band post rock sperimentale di Chicago), la partecipazione all’inaugurazione della metro Toledo di Napoli curata da Oliviero Toscani, presenti nel circuito off del festival Bilbolbul di Bologna e sui palchi del forte prenestino di Roma, in occasione del “Crack!”. Suonano inoltre al “Crusco jazz” di Brienza del 2016 e arrivano alle semifinali delle selezioni italiane dello Sziget festival 2016. Nel 2017 esce “Milky white way” il loro secondo album, con la collaborazione della label emiliana “Tafuzzy” e la napoletana “Octopus records”. Milky white way fa riferimento ad una tradizione americana secondo cui nella scia della via lattea finiscono a brillare le nostre anime con le quali è possibile comunicare attraverso la musica, capace di viaggiare attraverso lo spazio ed il tempo. Nell’album sono presenti brani influenzati da generi anche molto diversi tra loro, dando così ad ogni track una propria identità specifica, un po’ come pianeti diversi tra loro ma di una stessa costellazione.
I Little Pony sono: Ryan Dooley/sax e voce, Marco Guerriero/basso, Fulvio Laudiero/Batteria.

Little Pony is a band born in the streets of Naples, a special enviornment where many different styles of music come together. Composed of members from both the U.S.A and Italy, they have developed a unique sound that involves an array of influences, from rock to funk, passing through the blues and a spit of jazz.

Castellarte si svolgerà dal 28 al 30 luglio prossimo, la XXIV edizione di una manifestazione nata proprio per valorizzare il Borgo di Capocastello, un tempo abbandonato e ora visitato ogni anno dagli oltre 50.000 visitatori che partecipano ogni anno a Castellarte.
http://www.castellarte.it/home/

Restate sintonizzati su EdonèFilms per ricevere continui aggiornamenti sul festival.

https://edonefilms.com/

https://www.facebook.com/EdoneFilms/

Riprese di Eraldh Richards e Maurizio Venturiero
Montaggio di Maurizio Venturiero
Grafica video Gabriella De Crescenzo

Quarta Puntata “Provaci ancora Tonino”

Maria Lucia Pollio e Angelo Iannace protagonisti e collaboratori del cortometraggio/Videoclip La tua voce sulla pelle  di Marco Iantosca e del videoclip Black Kiss di Andrea Pinto, sono i protagonisti della quarta puntata “Provaci ancora Tonino”.

Per vedere La tua voce sulla pelle videoclip/cortometraggio, cliccate qui: https://edonefilms.com/2017/03/01/extra-edonefilms-presenta-marco-iantosca-la-tua-voce-sulla-pelle/

Se volvete vedere il videoclip Black Kiss cliccate qui:

https://edonefilms.com/2017/01/31/andrea-pinto-black-kiss-official-video/