ANDREA PINTO – BLACK KISS published by MOON RECORDS

Подпишись на новые видео – http://bit.ly/nhFOTS
Подпишись на новую музыку – http://hyperurl.co/29x50f
Муз.: Andrea Pinto;
сл.: Andrea Pinto
Реж.: Maurizio Venturiero
(c) & (p) 2018 Moon Records

Black Kiss
Words and music by Andrea Pinto
EdonèFilms Associazione Cinematografica
Con Maria Lucia Pollio
Regia di Maurizio Venturiero
Grafica di Gabriella De Crescenzo

Annunci

Castellarte non s’ha da fare” : Conferenza stampa sull’annullamento della XXV edizione

La sintesi della conferenza stampa in cui l’Associazione spiega i motivi che hanno impedito la XXV edizione. Gli interventi sono di Francesco Dello Russo, Maria Pia Di Nardo, Antonella Russoniello e Vinyl Gianpy Riprese e montaggio Maurizio Venturiero Potete trovare la conferenza stampa in versione integrale qui:

Castellarte: https://www.facebook.com/festivalcast…

Mercurio -L’informazione asettica: https://www.facebook.com/mercurioinfo…

Le immagini del festival sono tratti dai seguenti video:

Castellarte 2012: https://www.youtube.com/watch?v=yst6r…

Castellarte 2013 / La favola della torre dell’acqua di Giovanni Spiniello: https://www.youtube.com/watch?v=zZrRT…

Castrellarte 2014: https://www.youtube.com/watch?v=fXK8_…

Castellarte 2016: https://www.youtube.com/watch?v=w8HiU…

Castellarte 2017: https://www.youtube.com/watch?v=BxAxo…

Zia Lidia Social Club – Tutti a casa

Ospite: Marco Guarella (storico del cinema)
Regia, riprese e montaggio di Maurizio Venturiero
Animazioni e Grafica Gabriella De Crescenzo
Produzione video EdonèFilms

A distanza di quasi sessant’anni dalla sua realizzazione, Tutti a casa mostra ancora il suo volto migliore, quello di un film incalzante, dal ritmo sostenuto e traghettato da una sceneggiatura di ferro. Sfruttando la struttura dell’Anabasi di Senofonte, Tutti a casa viaggia attraverso l’Italia con i suoi sbrindellati soldati, che vorrebbero solo raggiungere parenti e amici e dimenticare tutti gli orrori della guerra. Ma quest’ultima non la si può lasciare fuori dalla porta, non è permesso. Così i compagni del sottotenente Innocenzi trovano la morte – o la prigionia – proprio nel momento in cui raggiungono finamente la “casa”: Codegato (Nino Castelnuovo, nel 1960 sugli schermi italiani anche con Rocco e i suoi fratelli di Luchino Visconti, Il Gobbo di Carlo Lizzani, La garçonnière di Giuseppe De Santis e The Angel Wore Red di Nunnally Johnson) viene colpito alla schiena mentre cerca di difendere una ragazza ebrea, Fornaciari viene arrestato perché la moglie ha tenuto in casa uno statunitense, Ceccarelli infine muore tra le braccia di Innocenzi, a pochi metri da una casa che non rivedrà mai. A quel punto non resta che una scelta: quella della lotta. Anche perché Innocenzi/Sordi è stato il primo a salvarsi solo per aver abbandonato la casa e l’anziano padre nostalgico che vorrebbe vedere il figlio riunirsi con la teppaglia fascista. La fuga nella notte, nell’Italia della guerra, è l’unica via per la sopravvivenza, prima della definitiva presa di coscienza. Il tronfio e un po’ pauroso Innocenzi imbraccia la mitragliatrice, e con lui l’Italia entra nella Resistenza. L’unico modo, forse, per tornare davvero tutti a casa. Al di là della retorica degli italiani “brava gente”, Tutti a casa è un epico viaggio in un paese ferito, spaventato, vivo ma inconsapevole di poterlo davvero essere. Un paese di detriti, diviso e in guerra anche con se stesso. La risata, come spesso nel cinema italiano di quel periodo, non è mai davvero piena.

FEBO ELIOS – E’ ladro chi ruba e chi gli tiene il sacco

Regia di Massimo Testa
Fotografia e montaggio di Maurizio Venturiero
Produzione La mela di Odessa e EdonèFilms

 

Castellarte 2017: Avanti Pop – Il Documentario

Una Produzione video Edonè films
Regia, montaggio e fotografia di Maurizio Venturiero
Riprese video Eraldh Ricchards e Maurizio Venturiero
Grafica video: Gabriella De Crescenzo

Il documentario è sia un back Stage, che un resoconto delle tre serate del 28/28/30 luglio 2017, in cui si è svolta la XXIV edizione di Castellarte Festival internazionale di artisti in strada.

Per il tema della XXIV edizione del Festival Castellarte che si svolgerà dal 28 al 30 luglio 2017, abbiamo preso spunto da un movimento culturale (letterario, filosofico, musicale e artistico) sorto nella seconda metà degli anni ’90, che si propone di associare l’attenzione della Pop Art verso i beni di consumo e i mass media allo spirito sovversivo e alle radicali innovazioni formali dell’avanguardia.

Il termine Avant Pop, apparso per la prima volta in un disco del jazzista free Lester Bowie del 1984, vuole indicare appunto un linguaggio artistico nello stesso tempo popolare e sofisticato, innovativo e futuribile, consapevole della tradizione e proteso verso nuove possibilità. L’Avant-Pop è un’avanguardia nutrita di cultura popolare e internet; esaspera situazioni postmoderne, l’ibridazione e la contaminazione sono la sua estetica.

Questa è la formula scelta dalla XXIV edizione del Festival Castellarte adottando il tema “Avanti pop”, siamo partiti dal presupposto che in una società in crisi la necessità di raccontare diventa urgenza.

Raccontare significa ritrovare un legame profondo col contesto, una relazione partecipe, piuttosto che fredda e distaccata. Allora trovare la formula dell’immediatezza comunicativa è stata per noi naturale, legata alla nostra stessa missione che da tempo portiamo avanti con i nostri progetti, “cultura a portata di mano”, nella formula di sempre, dove l’arte è portata in scena ad un palmo dal pubblico.
http://www.castellarte.it

Potete trovare tutti i video di Castellarte qui:

https://edonefilms.com/castellarte/

Castellarte 2017 – Avanti Pop – Duo Laos

 

Il Duo Laos è un duo acrobatico proveniente dall’Argentina, che vive a Barcellona e lavora in tutto il mondo. Dal 2004 si esibisce al circo, in cene-spettacolo, produzioni teatrali e festival di strada.
Con oltre dieci anni di esperienza e mix di diversi strumenti artistici, condividono la passione per il circo e l’acrobazia.
Nel circo hanno lavorato in Germania, Stati Uniti e Francia; in teatro si sono esibiti in Israele, Italia e Spagna. Hanno partecipato ai Festival di Arte di Strada in Germania, Paesi Bassi, Belgio, Spagna, Svizzera, Francia, Austria, Italia e Kosovo.
(fonte: http://www.castellarte.it)

Produzione video EdonèFilms
https://edonefilms.com/

Riprese: Eraldh Richards
Montaggio: Maurizio Venturiero
Grafica e Animazioni: Gabriella De Crescenzo

http://www.castellarte.it