Recording Memories -i 10 anni di Solofra Film Festival: trailer & clip

sinossi
“Recording Memories” è un documentario che racconta i primi 10 anni del festival di cortometraggi Solofra Film Festival. Questi 10 anni sono narrati dal suo direttore Federico Curci e da altri compagni di viaggio (collaboratori, giurati, figure politiche e artistiche) che ne hanno permesso la nascita e l’esistenza. Nelle loro parole vengono ricordate le soddisfazioni, ma, in particolare, le sfide che si sono susseguite negli anni su un territorio in cui fare arte non è sempre semplice.

Trailer:

Clip #1

Clip #2

Brano “Parole che non vuoi” è di Marco Iantosca contenuto nell’album “Nascosto dentro me”.

Disponibile su:

https://itunes.apple.com/us/album/par…

https://open.spotify.com/album/0GNTKt…

Il Brano Le Cose Che Tornano’, è de La Jeunesse Dorée estratto dall’album “Saremo Santi, Un Giorno”.

Disponibile su:

Audioglobe http://bit.ly/1rdQNPG

Spotify http://bit.ly/1uDLr1b

 

Locandina:

locandina a 5

Produzione: EdonèFilms Associazione Cinematografica e Artis Films

Regia di Maurizio Venturiero
Grafica e animazioni video: Gabriella De Crescenzo
Musiche: La Jeunesse Dorée, Marco Iantosca e Guernica
Con Marika Borrelli, Alfonso Bruno, Donatella de Bartolomeis, Federico Curci, Antonio D’Emilio, Tonino Di Stasio, Libero Florio, Giuseppe Christian Gàeta, Pasquale Gaeta, Raffaele Ingino, Paolo Langella (Charlie Tramp), Nicola Pierro, Alfonso Sammarco, Gabriella, Anna Marchesano.

Annunci

“Recording Memories – 10 anni di Solofra FilmFestival” proiezione fuori concorso al Festival Laceno D’oro

Sabato 9 dicembre alle ore 16.00, Cinema Partenio, sala 1 Avellino “Recording Memories – 10 anni di Solofra FilmFestival” del regista Maurizio Venturiero verrà proiettato fuori concorso al Festival Internazionale del cinema “Laceno d’Oro”. http://www.lacenodoro.it/focus-irpinia/

Di seguito la Locandina e il trailer del documentario

locandina a 5

 

sinossi
“Recording Memories” è un documentario che racconta i primi 10 anni del festival di cortometraggi Solofra Film Festival. Questi 10 anni sono narrati dal suo direttore Federico Curci e da altri compagni di viaggio (collaboratori, giurati, figure politiche e artistiche) che ne hanno permesso la nascita e l’esistenza. Nelle loro parole vengono ricordate le soddisfazioni, ma, in particolare, le sfide che si sono susseguite negli anni su un territorio in cui fare arte non è sempre semplice.

Galleria di Immagini

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Produzione: EdonèFilms Associazione Cinematografica e Artis Films

Regia di Maurizio Venturiero
Grafica e animazioni video: Gabriella De Crescenzo
Musiche: La Jeunesse Dorée, Marco Iantosca e Guernica
Con Marika Borrelli, Alfonso Bruno, Donatella de Bartolomeis, Federico Curci, Antonio D’Emilio, Tonino Di Stasio, Libero Florio, Giuseppe Christian Gàeta, Pasquale Gaeta, Raffaele Ingino, Paolo Langella (Charlie Tramp), Nicola Pierro, Alfonso Sammarco, Gabriella, Anna Marchesano.

CFF 2017 -Caselle Film Festival 2017 -serata finale

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2FCasellefilmfestival%2Fvideos%2F1098138803655301%2F&show_text=1&width=560

Il CFF è un festival dedicato agli audiovisivi a tema ambientale e naturalistico. Si propone di raccogliere le immagini più interessanti e di premiare gli sforzi ed il talento dei giovani, ma non solo, che investono la loro energia nel raccontare il verde che ancora ci circonda.

Il Festival attraverso l’arte cinematografica ha come obiettivo quello di porre l’attenzione su ciò che accade nel nostro mondo, con particolare riferimento a tutto ciò che oggi è ambiente.

Luogo di denuncia e riflessione: il cinema sull’ambiente inteso come mezzo di comunicazione internazionale, confronto oltre che contenitore di critica, sviluppo e promozione.

Mai come oggi, in particolare nella nostra regione nasce l’obbligo di pubblicizzare, sostenere, reclamizzare “materiale” che possa spingerci alla riflessione, che possa farci fermare a pensare su tutto quello che ci circonda.

Ambiente rubato, ma anche riconquistato. Come spazio fisico ma anche spirituale. Le pellicole devono tracciare un inconsueto percorso che prende le mosse “dalle opere di denuncia e dalla testimonianza di uomini e donne coraggiose impegnate nella difesa dei propri territori, per arrivare alla proposta di nuovi modelli di vita sostenibili o all’ipotesi di terribili scenari futuri”.

I film del festival dovranno seguire principalmente due criteri: grande attenzione alle opere di ’casa nostra’ e alle storie di finzione, cercando di affiancare al cinema del reale, il documentario, che finora è stato il ’portavoce ufficiale’ delle istanze ambientali.

Il Festival si tiene a Caselle in Pittari in Provincia di salerno, incantevole cornice paesaggistica, storica, culturale e naturalistica nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano sulle risorgenze del fiume Bussento.

Grandi protagonisti del cinema nazionale parteciperanno alla kermesse, incontreranno i giovani protagonisti dibattendo attivamente con loro dando preziosi consigli.

La partecipazione alla rassegna, l’ingresso alle proiezioni dei film ed agli eventi in programma sono gratuite fino ad esaurimento dei posti a sedere disponibili.

Caselle Film Festival 2017 – giorno 2

https://www.facebook.com/plugins/video.php?href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2FCasellefilmfestival%2Fvideos%2F1092800480855800%2F&show_text=0&width=560

Il CFF è un festival dedicato agli audiovisivi a tema ambientale e naturalistico. Si propone di raccogliere le immagini più interessanti e di premiare gli sforzi ed il talento dei giovani, ma non solo, che investono la loro energia nel raccontare il verde che ancora ci circonda.

Il Festival attraverso l’arte cinematografica ha come obiettivo quello di porre l’attenzione su ciò che accade nel nostro mondo, con particolare riferimento a tutto ciò che oggi è ambiente.

Luogo di denuncia e riflessione: il cinema sull’ambiente inteso come mezzo di comunicazione internazionale, confronto oltre che contenitore di critica, sviluppo e promozione.

Mai come oggi, in particolare nella nostra regione nasce l’obbligo di pubblicizzare, sostenere, reclamizzare “materiale” che possa spingerci alla riflessione, che possa farci fermare a pensare su tutto quello che ci circonda.

Ambiente rubato, ma anche riconquistato. Come spazio fisico ma anche spirituale. Le pellicole devono tracciare un inconsueto percorso che prende le mosse “dalle opere di denuncia e dalla testimonianza di uomini e donne coraggiose impegnate nella difesa dei propri territori, per arrivare alla proposta di nuovi modelli di vita sostenibili o all’ipotesi di terribili scenari futuri”.

I film del festival dovranno seguire principalmente due criteri: grande attenzione alle opere di ’casa nostra’ e alle storie di finzione, cercando di affiancare al cinema del reale, il documentario, che finora è stato il ’portavoce ufficiale’ delle istanze ambientali.

Il Festival si tiene a Caselle in Pittari in Provincia di salerno, incantevole cornice paesaggistica, storica, culturale e naturalistica nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano sulle risorgenze del fiume Bussento.

Grandi protagonisti del cinema nazionale parteciperanno alla kermesse, incontreranno i giovani protagonisti dibattendo attivamente con loro dando preziosi consigli.

La partecipazione alla rassegna, l’ingresso alle proiezioni dei film ed agli eventi in programma sono gratuite fino ad esaurimento dei posti a sedere disponibili.

Caselle Film Festival 2017 – giorno 1

REWIND…. #CFF2017 Day One. Video by Edonè Film Production

Il CFF è un festival dedicato agli audiovisivi a tema ambientale e naturalistico. Si propone di raccogliere le immagini più interessanti e di premiare gli sforzi ed il talento dei giovani, ma non solo, che investono la loro energia nel raccontare il verde che ancora ci circonda.

Il Festival attraverso l’arte cinematografica ha come obiettivo quello di porre l’attenzione su ciò che accade nel nostro mondo, con particolare riferimento a tutto ciò che oggi è ambiente.

Luogo di denuncia e riflessione: il cinema sull’ambiente inteso come mezzo di comunicazione internazionale, confronto oltre che contenitore di critica, sviluppo e promozione.

Mai come oggi, in particolare nella nostra regione nasce l’obbligo di pubblicizzare, sostenere, reclamizzare “materiale” che possa spingerci alla riflessione, che possa farci fermare a pensare su tutto quello che ci circonda.

Ambiente rubato, ma anche riconquistato. Come spazio fisico ma anche spirituale. Le pellicole devono tracciare un inconsueto percorso che prende le mosse “dalle opere di denuncia e dalla testimonianza di uomini e donne coraggiose impegnate nella difesa dei propri territori, per arrivare alla proposta di nuovi modelli di vita sostenibili o all’ipotesi di terribili scenari futuri”.

I film del festival dovranno seguire principalmente due criteri: grande attenzione alle opere di ’casa nostra’ e alle storie di finzione, cercando di affiancare al cinema del reale, il documentario, che finora è stato il ’portavoce ufficiale’ delle istanze ambientali.

Il Festival si tiene a Caselle in Pittari in Provincia di salerno, incantevole cornice paesaggistica, storica, culturale e naturalistica nel cuore del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano sulle risorgenze del fiume Bussento.

Grandi protagonisti del cinema nazionale parteciperanno alla kermesse, incontreranno i giovani protagonisti dibattendo attivamente con loro dando preziosi consigli.

La partecipazione alla rassegna, l’ingresso alle proiezioni dei film ed agli eventi in programma sono gratuite fino ad esaurimento dei posti a sedere disponibili.

Castellarte 2017: La Conferenza Stampa -Capitolo 1-Il tema Avanti Pop

La prima parte della Conferenza Stampa di Castellarte 2017, dedicata alla tematica Avanti Pop, tenutasi al TILT – tattoo bar events -, il 5 luglio.

Castellarte si svolgerà dal 28 al 30 luglio prossimo, la XXIV edizione di una manifestazione nata proprio per valorizzare il Borgo di Capocastello, un tempo abbandonato e ora visitato ogni anno dagli oltre 50.000 visitatori che partecipano ogni anno a Castellarte.
http://www.castellarte.it/home/

Restate sintonizzati su EdonèFilms per ricevere continui aggiornamenti sul festival.

https://edonefilms.com/

https://www.facebook.com/EdoneFilms/

Riprese: Eraldh Richards, Maurizio Venturiero
Montaggio: Maurizio Venturiero
Grafica Video: Gabriella De Crescenzo
Produzione EdonèFilms

Proiezione Recording Memories – 10 anni di Solofra Film Festival

Recording Memories – 10 anni di Solofra Film Festival diretto da Maurizio Venturiero.

Produzione EdonèFilms Associazione Cinematografica e Artis Films
Grafica e animazioni video di Gabriella De Crescenzo
Musiche di La Jeunesse Dorée, Marco Iantosca e Guernica

Con  Marika Borielli, Alfonso Bruno, Donatella De Bartolomeis, Federico Curci, Antonio D’Emilio, Antonio Di Stasio, Libero Florio, Giuseppe Chrisian Gaeta, Pasquale Gaeta, Raffaele Ingino, Paolo Langella Nicola Pierro, Alfonso Sanmarco, Gabriella Spagnuolo.

locandina a 5

Proiezione del documentario il 20 aprile 2017 dalle ore 18.00 presso il Circolo della Stampa – Avellino.
Si inizia con la proiezione del cortometraggio “La tua voce sulla pelle” (2016), cui seguirà il documentario “Recording Memories – 10 anni di Solofra Film Festival” (2017), entrambi realizzati da Maurizio Venturiero e prodotti da EdonèFilms. Infine, sarà proiettato il cortometraggio “Carlo e Clara” (2013) di Giulio Mastromauro, vincitore dell’edizione 2014 del festival.

cortometraggi a5

Solofra Film Festival Il progetto del Solofra FilmFestival nasce dalla passione per il cinema del regista Federico Curci, che unita alla volonta di un gruppo di ragazzi di una piccola frazione di Solofra, nel 2006 diedero vita ad un Film amatoriale, proiettato il 28 Aprile dello stesso anno nel Teatro del Centro A.S.I di Solofra, dove il Direttore Pasquale Gaeta volle premiare il regista ed il suo impareggiabile cast con una targa “La Manovella D’oro” battezzando la prima edizione del Festival.
Nello stesso anno nasce ufficialmente l’associazione culturale “I corti di Solofra” presieduta da Federico Curci, e vede il Festival trasformato in un vero concorso di cortometraggi dedicato ad autori sia italiani che stranieri.
Nel 2015 l’associazione “Artis Films” prende il posto dell’associazione “I corti di Solofra”.
Di questi dieci anni è stato realizzato un documentario fal titolo
Recording Memories – 10 anni del Solofra Film Festival.

Trailer: https://www.youtube.com/watch?v=SAG6jxGkklc&spfreload=10
Evento: https://www.facebook.com/events/1494102527287896/?active_tab=discussion

La tua voce sulla pelle -cortometraggio-

Produzione Video EdonèFilms Production

Regia di Maurizio Venturiero

Sceneggiatura di Gabriella De Crescenzo

Interpreti
Maria Lucia Pollio
Marco Iantosca
Mattia Tornatore
Angello Iannace
Guibeth Castilio
Eraldo Ricciardi

1° aiuto regista Gabriella De Crescenzo

Riprese e Montaggio Maurizio Venturiero

Post produzione video Gabriella De Crescenzo

2° aiuto regista Angelo Iannace

Sinossi:

Un musicista, lasciato dalla sua ragazza per un altro uomo, riesce a vendicarsi di lei grazie alla sua musica.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il protagonista

Marco Iantosca è un cantautore che ama miscelare varie influenze musicali in un sound nostalgico e caratteristico. In tutte le canzoni parla di se stesso, pur facendolo da diversi punti di vista e prospettive. La descrizione di ciò che pensa e non riesce realmente ad affermare, che si perde tra le parole, è un concetto cardine della sua scrittura. E’ da qui che parte il suo viaggio alla ricerca di tutto ciò che è nascosto dentro di lui, anche se gli stati d’animo e le coincidenze giocano un ruolo fondamentale. I brani che fin qui ha registrato lo testimoniano, poichè pur essendo legati da un filo conduttore sono completamente diversi tra loro: tutto cambia altrimenti non avrebbe senso scrivere soltanto per descrivere le proprie emozioni.

(fonte: http://trbrec.com/artist/marco-iantosca/ )

Questo slideshow richiede JavaScript.

Salva